DETRAZIONI FISCALI

L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 ha chiarito che l’installazione di un impianto fotovoltaico rientra di recupero del patrimonio edilizio esistente lett. h) del comma 1 dell’art. 16-bis del TUIR e pertanto può usufruire dell’incentivo fiscale del 36%, che fino al 31 dicembre 2013 è innalzato al 50%. L’agevolazione è quindi riservata ai privati che realizzano un impianto al servizio della propria abitazione:

…l’installazione di un impianto fotovoltaico diretto alla produzione di energia elettrica, per poter beneficiare della detrazione in esame – volta a favorire il recupero del patrimonio edilizio abitativo in relazione a unità immobiliari residenziali – deve avvenire essenzialmente per far fronte ai bisogni energetici dell’abitazione (cioè per usi domestici, di illuminazione, alimentazione di apparecchi elettrici ecc.) e quindi l’impianto deve essere posto direttamente al servizio dell’abitazione dell’utente.

Dall’agevolazione resta esclusa la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici di nuova costruzione.

COMPATIBILITÀ TRA DETRAZIONE FISCALE 50% e Scambio sul Posto (SSP)

Sempre nella stessa nota l’agenzia delle entrate chiarisce anche che è possibile richiedere lo scambio sul posto anche per impianti che hanno beneficiato della detrazione fiscale del 50%:

Con riguardo alla compatibilità della detrazione in esame con il meccanismo dello scambio sul posto e del ritiro dedicato (…). La normativa di riferimento, dunque, (…) nulla dispone circa la incompatibilità fra lo scambio sul posto e altri benefici. Il Ministero, in base alla normativa richiamata e considerando, altresì, che lo scambio sul posto è un meccanismo che realizza la riduzione dell’assorbimento dell’energia dalla rete, ritiene che lo stesso sia cumulabile con la detrazione fiscale di cui trattasi e che conclusioni analoghe possono essere raggiunte anche con riferimento al ritiro dedicato.

DOCUMENTAZIONE DA CONSERVARE

La nota sopra citata prevede che:

È sufficiente, quindi, conservare la documentazione comprovante l’avvenuto acquisto e installazione dell’impianto a servizio di un edificio residenziale…Quanto precisato sull’attestazione del risparmio energetico ai sensi della lett. h) non esime i soggetti che intendono avvalersi della detrazione di imposta dal conservare comunque le abilitazioni amministrative richieste dalla vigente legislazione edilizia ovvero, nel caso in cui la normativa non preveda alcun titolo abilitativo, un’apposita dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, resa ai sensi dell’art. 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445 (cfr. Provvedimento del Direttore dell’Agenzia dell’entrate del 2 novembre 2011).

S
p

CONTATTI

INDIRIZZO:
Via Rovigo, 32, 35142 Padova PD, Italia
TEL: 049.686.445
FAX: 041 53.29.881

ORARI

Lunedì - Venerdì:
8.00 - 12.00 / 14.00 - 18.00
Sabato:
8.00 -  12.00
Domenica: 
Chiuso

ISCRIVITI ALLA NEWS LETTER

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi